Cisternino, e la sua VOGLIA MATTA di “correre”

Già delineato il programma del 2° Slalom della Valle D'Itria, gara che segna il ritorno delle auto da corsa nel grazioso comune della valle dei trulli - di Vittorio Zigrino

612

Era il 25 maggio del 2014, quando si udiva il suono vincente del motore della Radical, guidata dal pilota sipontino Maury Gargano, tagliare il traguardo.
Da allora in poi, sulla strada della “provinciale Gravina di Castro” che da Cisternino, scende dritta verso il mare, solo il rumore di fondo del traffico stradale…..
Dopo il mai dimenticato Rally della Valle d’Itria dei primi anni 2000, la passione per le corse di questa cittadina, ha cercato di emergere con la disputa dello Slalom della Valle D’Itria, fortemente voluto e organizzato nella sua edizione numero UNO dallo staff della Fasano Corse. Difficoltà organizzative hanno però poi generato un letargo di due anni.
Ma una passione magari può essere solo sopita, ma non muore mai, e grazie alla intraprendente Scuderia Valle d’Itria con Francesco Montagna, sua anima pulsante e un gruppo di fedeli amici, ci si riunisce in una sera di tardo gennaio, per tracciare le linee guida dell’edizione numero 2, in programma il prossimo 12 e 13 maggio 2018.

La Scuderia Valle d’Itria, affiancherà l’organizzatore ufficiale dell’evento, ossia la Basilicata Motorsport del pilota lucano Carmine Capezzera.
Diverse già le titolazione dell’edizione della rinascita: la gara sarà valida quale prova del 29° Campionato Interregionale ACISPORT Velocità & Slalom per Puglia Basilicata e Molise, nonchè per il 14° Challenge Interregionale Slalom Puglia Campania e Basilicata e per il 9° Trofeo Fasano Corse. Tra le titolazioni non mancherà lo spazio dedicato ai ricordi: la gara assegnerà il 4°Memorial Luca Convertini e la Coppa Sante Colucci, indimenticato amico e ufficiale di gara dell’Aci Brindisi prematuramente scomparso poco più di un anno fa. Sarà prevista l’ ispezione di funzionari ACI Sport per richiedere la validità di Coppa di Zona per il 2019 e poter aspirare ad un futuro tricolore assoluto tra qualche anno.

Francesco Montagna, ci illustra le linee guida sulle quali si articolerà il format della manifestazione, ma la due giorni, non sarà solo un “evento racing”:     – “La scuderia Valle d’Itria, sarà in prima linea nell’organizzazione della corsa. La gara, deve assolutamente consolidarsi nel panorama motoristico nazionale e faremo di tutto per garantire ad essa, continuità nel tempo. Puntiamo ad un’edizione bella, degna del luogo in cui viviamo. Al centro della nostra attenzione, ci sarà chi deciderà di correre, e lo invoglieremo a portare in questa trasferta tutta la famiglia, perchè sarà una gara molto appagante per il pilota stesso oltre che una ottima occasione di una bella gita domenicale per chi vorrà accompagnarlo. Perchè sia coinvolta anche la nostra comunità di Cisternino, e per facilitare l’arrivo in serata dei concorrenti più lontani, abbiamo programmato di protrarre le verifiche sportive e tecniche fino alle ore 22.00 di sabato 12 maggio, e di renderle parte integrante di “Sapori&Motori” una festa che sarà un connubio di enogastronomia e sport. Il tutto, si svolgerà nella zona Pip (zona industriale) di via Fasano, a breve distanza dall’arrivo della corsa mentre la festa, con musica dal vivo e prodotti tipici locali, si terrà nell’antistante Pineta della C.A.V.I “- 

L’organizzazione è già al lavoro per stipulare importanti agevolazioni per i piloti, con convenzioni in strutture ricettive della zona. Inoltre, come già successo nella prima edizione, lo staff organizzativo non lesinerà nulla perchè la premiazione sia oltre che gratificante per i più veloci con le consuete coppe e trofei, anche con premi di varia natura da assegnare ad un largo numero di classificati.
Tutto questo sarà on-line a breve su un sito interamente dedicato allo SLALOM DELLA VALLE D’ITRIA, attualmente in fase di allestimento, mentre per quanto riguarda la gara fine a se stessa, l’organizzazione tecnica e la conduzione della gara sarà affidata alla provata esperienza della Basilicata Motorsport. 

Si cercherà di essere estremamente puntuali nella tempistica di gara e nel rispetto degli orari programmati (..il DNA rallistico impone di esserlo..) mentre il percorso, resterà invariato, rispetto alla prima edizione.
Inoltre, lo staff organizzativo non nasconde l’obbiettivo di coinvolgere sia i numerosi ragazzi di Cisternino e del circondario che frequentano ogni fine-settimana i Kartodromi di Puglia, per “traghettarli” dai Kart alle auto da corsa… ma anche poter formare un gruppo di appassionati che, magari per varie ragioni non possono concorrere in gara, ma possono dare un aiuto prezioso ed un ausilio agli Ufficiali di Gara e commissari di percorso.
Insomma: impegno tanto, anche economico, ma entusiasmo “a mille” con un team organizzativo molto motivato; sono queste le premesse di una bella rinascita del Motorsport a Cisternino. “

compra farmacia itria
Banner standard sotto news