Il pilota con la valigia… colma di passione: MARCO MAGDALONE

Unico pilota iscritto alla 55^ edizione delle Svolte di Popoli, per la Scuderia Valle D'Itria, Marco Magdalone, quest'anno impegnato nel CAMPIONATO ITALIANO VELOCITA' MONTAGNA guarda anche con attenzione la classifica TROFEO ITALIANO VELOCITA' MONTAGNA - sud che lo vede attualmente in testa. - di Vittorio Zigrino

197
Marco Magdalone su PEUGEOT 106 16V - Racing Start - foto Giuseppe CARRONE
Se …pilotare per passione è il motto che identifica la Scuderia Valle D’Itria e i suoi piloti, Marco Magdalone, cosentino di nascita e barese di adozione, personifica in modo perfetto questa “passione” smisurata per le quattro ruote da corsa. Dividendosi con infiniti sacrifici tra lavoro, famiglia e corse…. riesce ad essere costantemente presente ai nastri di partenza delle più prestigiose cronoscalate italiane, e quest’anno l’impegno è sicuramente doppio, dal momento che Marco partecipa a ben due campionati: il più blasonato Campionato Italiano Velocità Montagna e il non meno prestigioso Trofeo Italiano Velocità Montagnazona sud –, che racchiude le cronoscalate non titolate che si disputano in tutta l’italia meridionale.
“ Per quanto riguarda il TIVM, spero nella vittoria finale, abbiamo tutte le carte in regola per ambire a tale risultato – ci spiega – il discorso CIVM, invece, lo vedo più complesso, visto che devo confrontarmi con le Honda Civic, molto più performanti. Ci tengo a sottolineare, in fondo, che il mio, come penso per la maggior parte dei piloti da salita, non è un mestiere, ma una passione “.
In effetti, Marco Magdalone, incarna appieno la figura del gentleman driver. Passione ereditata da papà Luigi, settecentista convinto. Marco, nella vita, è agente di commercio nel settore cosmetico. “ Da mio padre, ho ereditato passione e auto – ci
racconta – in 700, ho corso sino a fine 2014 per poi passare in racing start, categoria con auto molto meno complicate. Certo, il fascino della minicar, anche sul pubblico, è impareggiabile, però ragazzi, che fatica tenerle!!! In racing start, invece, ti ritrovi a correre con macchine molto più gestibili, ma contro giovani, spesso del posto, molto veloci, però, io cerco di essere regolare ad ogni gara per avanzare il più possibile in classifica, in fondo tanti piloti, anche grandi, lo hanno fatto per poter vincere dei campionati “.
Dopo il 2016 col CIVM che approdò a Popoli, la gara abruzzese, è tornata come prova della serie cadetta, cosi la descrive Marco: “ bellissimo tracciato, pubblico appassionato, ma organizzazione della gara abbastanza carente in tanti particolari. Davvero un peccato, vista l’importanza e la storia grandiosa di questa gara….. “.
E se lo dice un gentlman driver “dal sorriso gentile” come Marco… c’è da credergli.
Banner standard sotto news
COREFARM
UNIPOLSAI Corbo Anna Maria
compra farmacia itria
EXASYS