1° Trofeo Mangialardi: la FORMULA SAE a Bari con lo sguardo rivolto al futuro

La Scuderia Valle D'itria sarà partner nell'evento che si terrà sabato 22 settembre presso l'Autodromo del Levante.

276

Per molti appassionati la FORMULA SAE è sicuramente una categoria sconosciuta dell’automobilismo, ma rappresenta in realtà la vera fucina di coloro che saranno gli ingegneri dell’automotive di domani. L’idea della FORMULA SAE nasce qualche anno fa per permettere agli studenti dei politecnici italiani di confrontarsi su un idea: progettare ed realizzare in autonomia il prototipo di una vettura da corsa, facendo in modo che la stessa potesse competere soprattutto sotto il profilo progettuale con i prodotti realizzati dagli altri politecnici. Nasce così questa nuova formula automobilistica che, con uno basso profilo agonistico ma con un elevato contenuto culturale e tecnologico, diventa una palestra itinerante per tanti studenti.

E’ una amicizia di lunga data tra il Prof. Riccardo Ammirante, neo-responsabile del programma FORMULA SAE per il Politecnico di Bari e Francesco Montagna, pilota ed amministratore di Scuderia Valle D’itria, che fa nascere quasi per caso un intento di collaborazione tra POLIBA CORSE e SCUDERIA VALLE D’ITRIA.

Sabato 22 settembre, nell’ambito di Bari Automotive Summer School, presso l’Autodromo del Levante, a Binetto, si terrà la 1ªedizione del Trofeo Luigi Mangialardi. L’evento è organizzato dal POLITECNICO DI BARI e BOSCH, con il patrocinio dell’AC Ba/bat e del SAE-NA. Un Evento che sarà dedicato alla memoria di Luigi Mangialardi, docente recentemente scomparso, e precursore presso il Politecnico di Bari del progetto FORMULA SAE.

Start alle ore 9.00 con la visita guidata dell’Autodromo del Levante di Binetto; a seguire la conferenza stampa di rito e successivamente si procederà alla valutazione dei progetti Formula SAE. Sono cinque le monoposto da corsa progettate e realizzate dai team delle diverse Università tecniche nazionali: Polibacorse (Bari), Scuderia Torvergata (Roma), Unical reparto corse (Cosenza), Salento Racing Team (Lecce), Unipg Race Team (Perugia). Alle 11,30 partiranno le prove di guida sicura. Seguiranno le prove dinamiche in pista F-SAE Team, con il commento tecnico di Antonio Stornaiolo, Luca Loiacono e di Francesco Montagna e infine la premiazione alla presenza della famiglia Mangialardi.

La Scuderia Valle D’Itria sarà presente nella zona paddock con l’esposizione della Citroen C2 R2 Max da rally che ha permesso al team pugliese la conquista di tanti successi in campo nazionale ed internazionale. Oltre a poter vedere da vicino la tecnologia presente su una vettura da rally, sarà possibile osservare come le sinergie, nel campo sportivo, producano prodotti vincenti: è il caso della Easy-d-Rom, azienda pugliese che è partner sia di Scuderia Valle D’Itria che di Poliba Corse e che sarà presente all’evento con uno stand dedicato ai suoi prodotti di grande tecnologia nel settore della scansione 3D e non solo.

Scuderia Valle D’Itria e Poliba Corse, ovvero,  la prima occasione di incontro tra l’esperienza maturata nel mondo dell’automobilismo agonistico e… il futuro dell’automotive.

EXASYS
Banner standard sotto news
COREFARM
compra farmacia itria
UNIPOLSAI Corbo Anna Maria