Percorrere nuove strade con la voglia di crescere

Al XV Super Master Racing, Francesco Montagna è salito per la prima volta dopo tanti anni di gare su una vettura sport, ed è stato subito “amore a primo contatto” - foto Giuseppe Carrone

202
Francesco Montagna su RADICAL SR4 1400cc - foto GIUSEPPE CARRONE

-“In 26 anni di automobilismo corso in tutte le discipline, di cui buona parte nei rally, non avevo mai avuto modo di provare una vettura sport. Ed era stato sempre un mio grande desiderio, dal momento che sono mezzi che mi hanno sempre affascinato fin da bambino, ovvero da quando ho iniziato ad innamorarmi di questo sport e delle “regine delle cronoscalate”. Per tante ragioni questa opportunità non era mai capitata o forse mai concretamente cercata, visto il mio grande attaccamento ai rally, ma si sa che le cose belle ti capitano quando meno te lo aspetti, e soprattutto si concretizzano in un batter d’occhio. Così è stato con la Radical SR4 1400cc dell’Autosport Sorrento.

Tutto è nato da una provocazione lanciata proprio al patron di Autosport Sorrento, Tonino Esposito, con un commento ad una sua foto pubblicata sui social. Tonino, persona stupenda e professionista eccelso nel motorsport, non ha perso tempo e sul filo di lana della chiusura delle iscrizioni del XV  Super Master Racing in programma il 16 dicembre sul Circuito Internazionale Napoli, mi ha messo a disposizione una delle sue vetture.

Che dire… già dai turni di prove libere sull’asfalto umido del circuito partenopeo mi sono reso conto di avere tra le mani un oggetto “nato per correre”: una vera vettura da corsa progettata per essere il giusto step iniziale nel mondo delle vetture sport prototipo.

Il feeling è stato  in crescendo, con tre turni di libere, le prove cronometrate e due manche di gara da 6 giri. Un terzo posto finale, non lontano dal vertice del podio che mi ha soddisfatto e mi ha fatto scoprire un nuovo mondo automobilistico.

Sono immensamente grato a Tonino Esposito e a tutto lo staff dell’Autosport Sorrento per la grande professionalità che uniscono al clima familiare con il quale lavorano. I loro risultati sul campo, conseguiti in tanti anni di gare parlano da soli, ma adesso ho capito meglio qual è il segreto che li rende una vera FAMIGLIA”-.

E’ stato lanciato “un sasso nello stagno”: rumors vogliono la Scuderia Valle D’itria prossima ad un impegno nel settore degli slalom e formula challenge, oltre che come organizzatrice dello Slalom della Valle D’Itria, anche come concorrente con una propria vettura nell’ambito della categoria sport da affidare a piloti specialisti di queste discipline. Sarà il nuovo anno portatore di queste interessanti novità?Percorrere nuove strade con la voglia di crescere - Scuderia Valle D\'Itria pilotare per passione

Banner standard sotto news
UNIPOLSAI Corbo Anna Maria
EXASYS
compra farmacia itria
COREFARM